Polinesia: stelle, carte nautiche, seamarkers e landmarkers per navigare nell’infinito mare

L’intero stile di navigazione polinesiana contraddice la supposizione che prima dell’invenzione della bussola fossero intrapresi solo viaggi di cabotaggio, cioè seguendo rotte marittime a vista delle coste. Gli antichi capi Polinesiani si tramandavano questa arte segreta fatta di bastoncini e canne legate tra loro, che via via venivano aggiornate nelle esplorazioni successive. Attraverso queste speciali…

Continua ...

Polonia, archeologi scoprono uno dei più grandi complessi di tombe megalitiche del Paese

“Sfortunatamente la maggior parte dei resti dei defunti e dei corredi funerari sono stati rimossi da queste sepolture mentre il cimitero era ancora in uso. Si tratta un comportamento rituale che spesso incontriamo nei cimiteri di quel periodo”, ha detto l’archeologo Marcin M. Przybyła a Nauka W Polsce. Intorno ad alcune delle tombe c’è un…

Continua ...

Stepping Stone Route, la rotta a balzi successivi verso il Nord

Un antico manoscritto, la Navigatio Sancti Brendani Abbatis, più comunemente noto come Navigatio, scritto probabilmente da un ecclesiastico irlandese che si basò sul patrimonio leggendario della sua terra, narra un lunghissimo viaggio a bordo di una imbarcazione di cuoio, che un monaco irlandese, Brénnain Clúana Ferta o San Brandano il Navigatore come veniva chiamato dai primi…

Continua ...

Le feste tradizionali svelano antiche connessioni con i miti?

La festa, rendendo possibile la percezione collettiva della discontinuità del tempo rispetto alla durata del tempo individuale, introduce senso e ordine nel fluire caotico e indifferenziato degli eventi Levi-Strauss Persistenze preistoriche Credo che la Sardegna sia una  fra le regioni che più conservano le tradizioni in Occidente, soprattutto per quanto riguarda le feste. Ancora oggi…

Continua ...

I misteriosi dolmen e megaliti del Caucaso

Nel territorio di Krasnodar in una regione della Russia meridionale, confinante con l’Ucraina a ovest, ci sono centinaia di monumenti megalitici, che anche i russi chiamano dolmen, veramente poco conosciuti al di fuori dell’ex Unione Sovietica. Questi dolmen coprono il Caucaso occidentale su entrambi i lati della dorsale montuosa, in un’area di circa 12.000 chilometri quadrati di Russia…

Continua ...

L’archiviazione dei dati DNA è più vicina di quanto pensiamo – Quando il DNA diventa un hard disk

Viviamo nell’età digitale, ogni anno i dati da immagazzinare sono sempre maggiori e i sistemi di archiviazione dati, magnetici o ottici, che attualmente utilizzano il codice binario di 0 e 1, presto non potranno più essere utilizzati. Inoltre, la gestione dei database center richiede enormi quantità di energia. In breve, stiamo per trovarci a dover…

Continua ...