Un reperto unico al mondo. Il mistero dei cieli e di Pitagora nella Brocchetta di Ripacandida

Ci sono studi che mettono in crisi conoscenze ormai date per acquisite. Ne è testimone il contenuto del libro Il Planetario di Archimede ritrovato di Giovanni Pastore. L’opera di Pastore, ingegnere, docente di Costruzioni Meccaniche presso Facoltà di Ingegneria Meccanica di alcune Università italiane, presenta tra gli altri studi già citati in un precedente articolo,…

Continua ...

Decadenza del pensiero scientifico? L’ingranaggio di Olbia, antecedente alla “Ruota di Antikythera”, anticipa le nostre conoscenze scientifiche di 2000 anni!

Nell’estate del 2006 era in corso ad Olbia uno scavo nell’area dell’ex mercato civico situato nel centro dell’abitato antico quando emerse un frammento di una ruota dentata, successivamente datato alla metà del II sec. a.C.   Dall’analisi si è dedotto che è parte di una ruota dentata di 43 mm di diametro, con 55 denti…

Continua ...

Trovata la tanto ricercata “pietra del Sole” vichinga in un relitto britannico.

La leggenda dell’eroe vichingo Sigurd descritta nel Hrafns saga Sveinbjarnarsonar (XII secolo) parla di una misteriosa “pietra del sole”. Re Olaf, durante una giornata di scarsa visibilità, chiese a Sigurd di cercare di localizzare il Sole. Sigurd afferrò la sua pietra del sole e localizzò l’astro in pochi istanti. Per verificare che la risposta di…

Continua ...

“Corpi di palude” – Cold case dal lontano passato nordico

Negli ultimi secoli, gli uomini che raccolgono la torba nelle paludi europee hanno scoperto i resti conservati di centinaia di cadaveri umani chiamati “corpi di palude”. Alcuni di loro hanno almeno 10.000 anni. Sono stati recuperati principalmente nell’Europa nord-occidentale, in particolare in Irlanda, Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania settentrionale e Danimarca. Incidente chimico Ciò che rende…

Continua ...

Una scultura Inuit canadese di un visitatore non Inuit del XIII secolo

Mentre scavavano nelle fondamenta di un’antica casa proto-Inuit sull’isola di Baffin in Canada intorno all’anno 1977, gli archeologi George e Deborah Sabo stavano scoprendo i soliti manufatti: ossa, fanoni, teste di arpione, pezzi di legno, quando inaspettatamente i loro strumenti hanno portato alla luce qualcosa di decisamente inusuale per il luogo: una piccola scultura in…

Continua ...