La geometria di Atlantide secondo Platone (2/2)

In questa seconda parte ci occuperemo della geografia utilizzata da Platone per descrivere ed individuare non soltanto l’isola Atlantide, ma anche buona parte delle terre che circondano l’Oceano Atlantico settentrionale. Iniziamo allora da due semplici paragrafi contenuti nel Timeo: “Perché dicono le scritture come la vostra città distrusse un grande esercito, che insolentemente invadeva ad…

Continua ...

L’enigma dei due nomi di Cheope

Noi sappiamo che i faraoni avevano 5 nomi reali, sempre presenti e tutti saldamente legati al singolo sovrano. Di questi nomi, tuttavia, durante il Nuovo Regno, ne venivano correntemente usati solo 2, in documenti, steli ed iscrizioni votive, politiche ed amministrative. Essi erano il nome “Sa Ra” (Figlio di Ra), corrispondente al nome di nascita…

Continua ...

Perché sulla Terra ci sono state le ere glaciali?

Cesare Emiliani Cesare Emiliani, geologo e micropaleontologo, nel 1955 pubblica un articolo, Le temperature del Pleistocene, in cui presenta le sue ricerche sulle temperature degli oceani durante i periodi glaciali. Emiliani analizzò la composizione chimica di alcuni fossili, piccoli gusci di conchiglie di foraminiferi, che si trovano all’interno dei sedimenti vissuti nelle acque superficiali, prelevati…

Continua ...

Cheope, una piramide di misteri

La Grande Piramide di Giza è una delle più straordinarie realizzazioni fatte dall’Uomo. Non vi è dubbio alcuno. La sua straordinarietà la si può valutare su vari piani: quello progettuale che coinvolge la geometria e la matematica, quello costruttivo e cantieristico che si occupa delle tecniche di montaggio dell’opera e dei tempi di realizzazione, ambedue…

Continua ...